30 anni di espansione globale

Fin dalla fondazione di Axelent nell’autunno del 1990, il nostro obiettivo è sempre stato puntato oltre i confini svedesi. Il nostro sguardo è sempre stato rivolto all’orizzonte, così come la nostra volontà di esplorare nuove regioni.

Per questi motivi, l’espansione è una parte integrante del DNA di Axelent.

Global expansion)

 

Quella che inizialmente era limitata a Germania e Scandinavia è diventata una multinazionale con attività in 60 Paesi ed un fatturato di 800 milioni di SEK. Nei Paesi in cui Axelent non è presente direttamente, abbiamo allacciato stretti rapporti di collaborazione con partner, distributori e affiliate.

“L’aspetto più importante è rappresentato dalle dimensioni del mercato. Infatti, non tutti i mercati possono essere paragonati alla Germania, con un fatturato di quasi 100 milioni di SEK. Nei mercati più piccoli, le vendite sono gestite da partner e distributori. Tuttavia, in quelli in cui intravediamo un potenziale di crescita più elevato, preferiamo essere presenti direttamente per orientare il più possibile le vendite sui nostri prodotti”, spiega Stefan Axelsson, Head of Exports in Axelent.

In questo periodo,  Axelent sta rafforzando la propria presenza in Asia con la realizzazione di un nuovo centro logistico a Bangkok ed un considerevole ampliamento delle proprie attività in Paesi come Thailandia, Vietnam e Indonesia. L'azienda è intenzionata a crescere anche in Sudamerica e America Centrale, con un’ulteriore espansione in Cile, Perù, Messico e Brasile. Altri mercati estremamente interessanti sono la Russia e alcuni Paesi africani.

30 anni di espansione globale

 

A livello globale, i clienti Axelent operano principalmente nel settore dell’automazione - nell’industria automobilistica e aeronautica - sia direttamente che come fornitori conto terzi. Secondo Axelsson, a prescindere dai mercati in cui operano i clienti, esistono più similitudini che differenze.

“A prescindere da dove si trovano i clienti nel mondo, la finalità dei nostri prodotti è sempre la stessa, cioè proteggere gli operatori e assicurare una maggiore sicurezza sul lavoro. Tuttavia, la mentalità e il background culturale possono differire in misura considerevole tra il mondo Occidentale e i Paesi in via di sviluppo. Nel secondo caso dobbiamo ottemperare a un numero maggiore di regolamenti, ad esempio in materia di personale, e di conseguenza dobbiamo approfondire maggiormente i cosiddetti soft value”, spiega Axelsson.

Una delle lezioni principali che abbiamo appreso in questi anni è che i progetti possono richiedere un po’ più di tempo e denaro del previsto.

“Anche se i tuoi prodotti sono i migliori al mondo, i progetti possono comunque risultare più lunghi e complessi. Ad esempio, il processo di vendita caratterizzato da numerosi incontri personali richiede più tempo e di conseguenza stiamo investendo considerevoli risorse nella formazione interna del nostro personale. In futuro, gran parte delle vendite avverrà in modo digitale e dobbiamo quindi rimanere al passo con gli sviluppi tecnologici e adattarci al nuovo trend”, prosegue Axelsson.

Inoltre, vale la pena di sottolineare che il mondo è diventato molto più piccolo durante i 30 anni di attività di Axelent.

“Le distanze si sono accorciate e oggi quasi tutto è a portata di mano. Le comunicazioni hanno ridotto le distanze tra noi e il resto del mondo, semplificato il trasferimento degli stabilimenti e l’apertura di nuove affiliate in altri Paesi”.

Stefan Axelsson)

 

Tuttavia, prima di addentrarsi in nuovi mercati sono necessarie ricerche approfondite per saperne di più sulle culture locali e determinare l’approccio più appropriato alle vendite. Ad esempio, quello che funziona in un Paese potrebbe essere del tutto inappropriato in un altro. 

“Per conquistare un cliente che si ritiene esperto in materia ed è convinto di poter realizzare da solo dei prodotti simili ai nostri è necessaria una formazione specifica e mirata, così come per convincere un cliente a smettere di guardare solamente al prezzo e realizzare il valore aggiunto di una soluzione completa. Oppure a comprendere che noi siamo un fornitore che si assume anche la responsabilità di risolvere eventuali problemi dopo la vendita”.

È questo approccio totale, oltre alla versatilità dei prodotti dell'azienda, a rappresentare uno dei principali fattori di successo di Axelent, secondo Axelsson. Prodotti eleganti ed estremamente facili da installare o integrare. E consegne puntuali. 

“A prescindere da dove vi troviate nel mondo, potrete sempre contare su consegne veloci e prodotti imballati alla perfezione. E sullo stesso look in USA, Svezia o India. È uno dei nostri punti di forza”, conclude Axelsson. 

Articoli correlati

Trova più risorse e Articoli

28 mag 2021 • Articoli

FAQ Domande sulla Sicurezza parte 4

Qual’è la distanza massima consentita tra il pavimento e il profilo inferiore delle protezioni di...

20 apr 2021 • Articoli

FAQ Quando una porta in una protezione di sicurezza necessita di in un’interruttore di sicurezza?

Quando una porta in una protezione di sicurezza necessita di in un’interruttore di sicurezza?

29 gen 2021 • Articoli

Per soddisfare le esigenze dei clienti in termini di velocità, affidabilità, flessibilità e qualità

Il mondo sta cambiando a un ritmo sempre maggiore. La digitalizzazione, l'ambiente e il progresso...

21 dic 2020 • Articoli

A global brand – for 30 years and many years to come

The year is coming to an end and it is time to sum up 2020. This year I have been entrusted with...