Standard di sicurezza “rinnovati” per magazzini automatizzati e sistemi di trasporto

 

Negli ultimi anni si sono affermati in tutta Europa magazzini automatizzati con macchine di stoccaggio/prelievo a più corsie e scaffalature verticali. La pandemia ha alimentato questo sviluppo e i rivenditori online e gli agenti di evasione ordini registrano una crescita eccezionale.

I magazzini automatici e gli adiacenti sistemi di trasporto e smistamento, il commissionamento e le stazioni di entrata/uscita merci comportano molteplici rischi per i macchinari coinvolti. Quest'anno sono stati rinnovati due dei più importanti standard di sicurezza in questo campo.

 

 

Quali sono i due standard?
La EN 528 relativa alle "attrezzature per lo stoccaggio e il recupero dipendenti dalle rotaie" (le cosiddette macchine S/R) e le loro immediate vicinanze è stata già pubblicata nel marzo 2021. Lo standard è molto dettagliato e specifico, rendendolo un must per tutti i produttori, il sistema progettisti e le aziende che gestiscono macchine S/R.

La seconda norma, EN 619, riguarda “Attrezzature per la movimentazione meccanica di unità di carico” ed è prossima alla pubblicazione. Si occupa di tutti i tipi di sistemi di trasporto impiegati praticamente in tutti i rami dell'industria. Con il suo ampio campo di applicazione e l'ampia gamma di prodotti e sistemi coinvolti, è probabilmente uno degli standard di tipo C¹ più importanti.

 

 

I predecessori di questi standard erano entrambi relativamente vecchi e non coprivano molti dei problemi di sicurezza posti dalle recenti innovazioni tecniche nei rispettivi campi. Entrambi gli standard si concentrano principalmente su tre aspetti della sicurezza:

  • Allontanare in sicurezza le persone dai punti pericolosi mentre il macchinario è in funzione
  • Disabilitare in sicurezza l'attrezzatura mentre le persone stanno lavorando su di essa (o semplicemente sono presenti nella zona di pericolo) - questo è spesso indicato come sicurezza per "accesso di tutto il corpo"
  • Modalità operative sicure e modifiche delle modalità operative

 

Cosa significano gli aggiornamenti EN 528 e EN 619?

L'importanza di una valutazione dei rischi tempestiva, sistematica e dettagliata è evidenziata dai nuovi standard, così come la verifica sistematica e la convalida delle misure di sicurezza adottate. Sono stabilite regole chiare e rigorose per quanto riguarda la protezione perimetrale (recinzioni), il monitoraggio delle porte di accesso e il rilevamento della presenza all'interno delle aree a rischio. La EN 528 si concentra anche sulle modalità operative e sul passaggio sicuro da una modalità all'altra.

La nuova EN 619 introdurrà un "concetto di area" suddividendo i sistemi di trasporto in aree pubbliche e di traffico, luoghi di lavoro, aree riservate e pericolose. Si occupa molto della sicurezza nei punti di ingresso/uscita dalle zone di pericolo sia per le persone che per i carichi trasportati. Le dimensioni delle aperture in/out e dei ripari che limitano l'accesso alle zone di pericolo verranno aggiornate e specificate con maggiore precisione.

La EN 619 cerca anche di includere i requisiti di sicurezza per le nuove tecnologie introdotte nei sistemi di trasporto e stoccaggio come i vagoni di trasferimento, i dispositivi di trasferimento verticale, i trasportatori di contenitori e i veicoli con codice di destinazione.

In che modo Axelent può supportarti?
Axelent offre gran parte delle attrezzature necessarie per garantire la sicurezza in tali ambienti: recinzioni e porte, cancelli di ingresso/uscita, ringhiere per passerelle e protezione anticaduta per soppalchi, nonché serrature adeguate.

Ad esempio, la EN 528 richiede che le porte di accesso si aprano solo verso l'esterno e che sia possibile aprire la serratura dall'esterno solo con una chiave, ma senza chiave dall'interno in qualsiasi momento. Queste esigenze sono soddisfatte dalle nostre diverse soluzioni di serratura X-It e tra queste l'elettroserratura con funzione di sblocco di fuga. Tuttavia, alla serratura X-It dovrà sempre essere aggiunto un interruttore di interblocco.

Standard correlati che potresti voler controllare:

EN ISO 11161:2010 - Sistemi di produzione integrati - Requisiti di base (attualmente in fase di revisione). Questo standard contiene requisiti dettagliati e suggerimenti utili per la sicurezza di sistemi composti da più macchine, robot e sistemi di trasporto. Aiuta in particolare i progettisti di sistemi di controllo a garantire la sicurezza delle modalità operative, l'accesso alle zone di pericolo e la risoluzione dei problemi/manutenzione "al volo".

ANSI B11.20:2017 - Requisiti di sicurezza per l'integrazione di macchine in un sistema. Sebbene questo sia uno standard americano non applicabile nell'UE, è più aggiornato dell'attuale ISO 11161:2010 e sarà quindi utile per i progettisti di IMS. Molte delle sue innovazioni saranno adottate dalla revisione della ISO 11161.

ISO 3691-4:2020 - Carrelli industriali - Requisiti di sicurezza e verifica - Parte 4: Carrelli industriali senza conducente e loro sistemi. Questo nuovo standard riguarda anche i carrelli senza conducente di tipo robotizzato che sollevano e trasportano contenitori tra aree di stoccaggio non presidiate e luoghi di lavoro di commissionamento/prelievo degli ordini.

EN ISO 24134: 2018 - Carrelli industriali - Requisiti aggiuntivi per le funzioni automatizzate sui carrelli

ANSI/ITSDF B 56.5:2019 - Standard di sicurezza per veicoli industriali guidati e funzioni automatizzate dei veicoli industriali con equipaggio

ANSI/RIA R 15.08-1:2020 - Robot mobili industriali - Requisiti di sicurezza - Parte 1: Requisiti per il robot mobile industriale

EN ISO 13482:2014 - Robot e dispositivi robotici - Requisiti di sicurezza per i robot per la cura personale

_________________________________________________________________________________

¹Gli standard di tipo C contengono requisiti di sicurezza per un particolare prodotto o gruppo di prodotti.

Articoli correlati

Trova più risorse e Articoli

30 nov 2021 • Articoli

Risk Assessment – The Way You Do It Counts!

We give you Axelent’s Risk Assessment Guide – free of charge on our Safety Hub!

16 nov 2021 • Articoli

È necessario che le porte di accesso nelle recinzioni di sicurezza siano sempre aperte verso l'esterno?

Per i macchinari questa è una parte della valutazione del rischio. Considera quanto segue:

12 ott 2021 • Articoli

Le persone dietro alla realizzazione di una porta

L'innovazione di Axelent si basa su buone idee e su un pensiero semplice. Unisciti al viaggio e s...

5 ott 2021 • Articoli

Elenco degli standard di sicurezza Axelent – Ti aiuta a trovare lo standard giusto a colpo d’occhio.

Qual è lo standard giusto per me? Dove trovo una risposta a questa domanda? C'è uno standard su.....