Incontra Drew Hoxey, Direttore di Axelent Australia

Non ho mai avuto un colloquio formale, è stata un’esperienza piuttosto scoraggiante. Dopo alcuni minuti di difficoltà ho confessato a Stefan che questo era il mio primo colloquio. Mi ha guardato, ha guardato il mio CV e mi ha chiesto come avevo ottenuto i miei ruoli precedenti. Gli ho spiegato: “ho ottenuto il lavoro e mi sono fatto strada nel ruolo e nell’azienda”.

 

Drew Hoxey)

 

Come vanno le cose in Australia? Con la situazione della pandemia e le conseguenze che porta.

In questo momento la vita in Australia è quasi normale, tutto è aperto e non ci sono restrizioni. Siamo stati molto fortunati rispetto ad altri paesi. La nostra azienda, Axelent Australia, è rimasta sempre aperta, senza forzare chiusure e permessi. Abbiamo dovuto modificare il modo di fare affari. Ogni stato ha le proprie regole e viaggiare tra i vari stati è molto difficile. Avevo programmato di recarmi a Melbourne (Victoria), ma il confine è stato chiuso perché ci sono stati dei nuovi casi e sono arrivati da un hotel in quarantena. Le conseguenze di questo sono che se vuoi tornare a casa devi metterti in quarantena e fare i test. Ha dimostrato più che mai la necessità di una rappresentanza locale. Soprattutto quando l’area che cerchiamo di coprire si adatta all’intera Europa.

Il piano è sempre stato quello di costruire la società per avere team di vendita in ogni stato, tuttavia credo che con ciò che sta accadendo abbiamo bisogno di muoverci più rapidamente e in modo più intelligente con le nostre idee. Abbiamo sempre dovuto lavorare da remoto. Tuttavia, questo è molto più difficile quando stai cercando di ottenere nuovi clienti e vendite. Alle persone piace toccare e sentire per capire cosa stanno ottenendo e per comprendere i concetti del prodotto.

Com’è iniziato il tuo viaggio in Axelent e come si è sviluppata la tua carriera in azienda da quel momento?

Nel novembre del 2014 sono stato consigliato ad Axelent e ho sostenuto il colloquio nel vecchio ufficio di Stefan Axelsson (uno dei proprietari di Axelent Svezia) e Ty Hardwood (precedente direttore).

Non avendo mai avuto un colloquio formale, è stata un po' un’esperienza scoraggiante. Dopo alcuni minuti di difficoltà ho confessato a Stefan che questo era il mio primo colloquio. Mi ha guardato, ha guardato il mio CV e mi ha chiesto come avevo ottenuto i miei ruoli precedenti. Gli ho spiegato: “ho ottenuto il lavoro e mi sono fatto strada nel ruolo e nell’azienda”.

Sono entrato a far parte del team il 12 gennaio 2015 come Business Development Manager per VIC, NSW e QLD (stati in Australia). All’epoca viaggiavo una volta al mese e giravo negli Stati Uniti. Presto è diventato ovvio che non era abbastanza, era necessario fare di più. Così iniziai a viaggiare qualche settimana in più.

Lavorare per Axelent è fantastico perché fai sempre diverse e vendi prodotti diversi a dati demografici diversi, il che ti dà sfide e soddisfazioni.

Quando il nostro diretto ha deciso di partire nel settembre 2016, mi è stato chiesto di prendere il suo posto. Questo è stato un enorme passo avanti ma sapevo di essere all’altezza della sfida. Ho prodotto un piano quinquennale e l’ho mostrato a Stefan e le sue parole furono: “fallo funzionare allora”.

Sono lieto di poter dire che grazie al fantastico team che abbiamo, siamo riusciti “a farlo funzionare” e abbiamo aperto una struttura di prima classe qui ad Adelaide che è stata aperta da Stefan nell’agosto del 2018. Ora stiamo cercando di aprirne uno in QLD oltre ad espandere il team a livello locale per supportare gli ordini in arrivo.

Sei in Axelent da un po' di tempo – puoi condividere con noi un ricordo Axelent?

Sono con Axelent da 6 anni e condividere solo una storia è una domanda difficile, quindi eccone un paio.

Ricordo che mi è stato detto che Axelent è un’azienda a conduzione familiare e tu sei una persona e non un numero, è una cosa sentirlo ma avere un proprietario dall’altra parte del mondo che ricorda tutti i nomi dello staff, indipendentemente dal ruolo che hanno. Per non parlare del fatto che si è rimboccato le maniche e ha aiutato la squadra, dallo scarico di contenitori in una giornata di 46 gradi, allestimento di scaffalature, all’imballaggio di un ordine. E’ incredibile.

Andare in Svezia al quartier generale di Axelent per una riunione di Axelent, è stata un’esperienza straordinaria. Sedersi con il resto dei dipendenti Axelent da tutto il mondo a discutere ed a ricevere la formazione per la vendita. Avere il tempo presso la sede e passare attraverso la fabbrica per comprendere i processi e come funziona, insieme alla visione del futuro, è stato sorprendente. Onestamente potrei parlare tutto il giorno dei bei ricordi finora con Axelent.

Come descriveresti una normale giornata di lavoro?

Posso onestamente dire che non ci sono 2 giorni uguali, siamo una squadra a rete stretta, quindi parliamo ogni giorno perché alcune squadre sono divise in tutto il paese.

Recuperare il ritardo, inseguire i clienti, realizzare i progetti, visite in loco e riunioni.

Cerco di assicurarmi che tutti usciamo dal lavoro più felici di quando siamo arrivati. Tutti nel team fanno un lavoro straordinario e sappiamo tutti che gli altri dipendono da noi.

L’unica cosa che proviamo a fare ogni venerdì pomeriggio è sederci per parlare della settimana e assicurarci che tutti stiano bene e che non ci siano problemi prima di andarcene tutti.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Mi considero una persona molto fortuna perché amo il mio lavoro e anche lavorare all’interno di un team fantastico. Guardare crescere l’azienda e il team è la sensazione migliore, così come vendere un ottimo prodotto che non solo ti piace, ma anche in cui credi completamente. E’ incredibile.

Qual’è la cosa più impegnativa per te nel tuo lavoro?

La parte più impegnativa per me, specialmente durante il COVID-19, è cercare di mantenere il team connesso e sentirmi un vero membro del team.

Cosa caratterizza una tipica persona Axelent?

La mia descrizione di una tipica persona Axelent, dovrebbe essere una persona che mette sempre il cliente al primo posto, lavora sempre come una squadra sapendo che, come squadra, vinceremo sempre. Inoltre, indipendentemente da chi riceve la richiesta, o dall’ordine, da chi impacchetta l’ordine o chi lo spedisce, non siamo niente l’uno senza l’altro.

Articoli correlati

Trova più risorse e We are Axelent

16 set 2021 • We are Axelent

Il team che si prende cura di te

In Axelent abbiamo un intero team pronto a prendersi cura di te. Che si tratti di un'offerta, di...

7 set 2021 • We are Axelent

“La sicurezza sta giocando un ruolo sempre più importante nella vita di tutti i giorni”

Abbiamo incontrato i membri dell’Axelent Safety Group, a Copenaghen, per dare un’occhiata a ciò s...

13 lug 2021 • We are Axelent

Ti presentiamo la nostra nuova collega Nicole Randazzo

Le aziende internazionali mi hanno sempre affascinata. La struttura orizzontale di Axelent dà al...

24 mag 2021 • We are Axelent

Sicuramente continueremo a sviluppare noi stessi, i nostri prodotti e la nostra offerta